VISIV: la nuova frontiera della techno

La più grande arena indoor europea di musica techno, dodici ore di full immersion nel genere più amato dalla Generazione Z per lanciare una nuova frontiera del business e dell’intrattenimento musicale, con i dj una volta di più al centro della scena. Si tratta del Visiv Festival, in scena il 19 Marzo 2022 a La Défense Arena di Parigi, grazie all’organizzazione di VISIV e al one-day festival The Future Is Now, con una line up a tutta composta da nomi dal calibro di Ben KlockMarcel Dettmann, Blawan, Helena Hauff, DVS1, Rødhåd, Dasha Rush e Bambounou.

 Un appuntamento atto a lanciare un progetto in grado di unire streaming, metaverso e NFT, organizzato per esplorare nuove frontiere e nuove opportunità di business e networking per clubbing, festival e l’industria musicale in generale.

The Future In Now, infatti, è durato dodici ore, rappresentato nei suoi momenti clou dal set b2b di Ben Klock e Marcel Dettmann, il primo fondatore dell’etichetta discografica techno Klockworks e protagonista assiduo del Berghain – il nightclub più importante di Berlino – il secondo, invece, “uno dei sostenitori più influenti della techno contemporanea”, così come lo definiscono.

Ma non solo. The Future Is Now si è svolto in contemporanea anche nella sua dimensione Metaverso, con la visione e la partecipazione aperta ai partecipanti del SXSW, il festival musicale e cinematografico texano che era in programma nello stesso preciso istante del VISIV. Il festival era quindi visibile sia in diretta sia in differita, un contenuto on demand in grado di connettere la community elettronica di tutto il mondo. Inoltre,  VISIV, The Future Is Now è servito soprattutto per l’annuncio e per il lancio di una serie limitata di NFT riproducenti in 3D le sagome dei dj in console alla La Défense Arena.

Notizie del giorno

Ti potrebbe interessare

Chemical Brothers tour 2022: il duo inglese sarà in Italia per quattro date.