“Sapore” di Fedez e Tedua nel remix di Dzeko

Il brano "Sapore" di Fedez e Tedua rinasce con un nuovo remix firmato dal DJ e produttore discografico canadese Dzeko.

Ciao amici, sono il vostro simpatico Federico di quartiere. Volevo dirvi che il 5 agosto esce il remix ufficiale di ‘Sapore’ con Tedua prodotto da Dzeko, che non è il calciatore della Roma ma è un grande produttore americano che sicuramente conoscerete per questa super hit con Post Malone “: è con queste parole che Fedez ha annunciato sui social l’arrivo di nuova musica.

Uscirà il prossimo 5 agosto uno speciale remix di “Sapore”, il brano di Fedez realizzato in collaborazione con il rapper genovese Tedua. Verrà realizzato dal DJ e produttore discografico canadese Dzeko.

La canzone è già disponibile in presave.

Dj Dzeko ha collaborato al fianco di artisti del calibro di Post MaloneChainsmokers, Imagine Dragons realizzando per questi nomi importanti remix: Congratulations, Circles, Paris, Something Just Like This.

In questa occasione ha proposto una sua personale rivisitazione di Sapore, dando vita ad un brano dalle sonorità elettroniche e moderne.

Per quanto riguarda la collaborazione, Fedez ha spiegato:

“Quando DJ Dzeko mi ha contattato per propormi questa collaborazione ho accettato subito con entusiasmo, non solo perché è un’artista di fama internazionale che apprezzo, ma anche perché ero davvero curioso di vedere, anzi ascoltare, cosa sarebbe nato dalla creatività e dal remix di sound così diversi. E il risultato è un bellissimo pezzo che sono certo farà ballare e divertire tutti!”

Il testo di Sapore

Tu lo sai 
La gelosia come ci fotte
E dove vai? 
Come ti bruci questa notte?
Io non ho più l’età per restare fuori da un locale
Sai che non amo mai e se amo è un odio materiale
Dove vai? (Dove vai? Dove vai? Dove vai?) 
La gelosia come mi fotte

Ah, Milano che brutto cielo
Che fai, respiri davvero?
Dio lo sai che non ci credo

E poi ci siamo lasciati, fottuti e rivisti
E poi ci siamo baciati nei posti più tristi
Ho ancora addosso il tuo sapore
Mi lasci sempre un buon sapore
Mi lasci sempre un buon

Mi lasci sempre un buon

Tu sei la sorgente, il mio sogno ricorrente
Vedi oltre l’orizzonte della mente
Nei paesaggi tropicali
Tra le dune e i deserti
Nei tuoi immensi rompicapi
Ti lancerai, come in cielo un deltaplano
Mi lascerai chiuso dentro al becco di un pellicano

Nelle pupille papille gustative
Tu sei come un fiore, tu sei la mia fine
Quando mangio bevo sento solo il tuo sapore, sai
E non si leva col sapone, mai

Fa le scintille ciò che voglio dire
Ma sono parole, ma sono precise
Lasciami addosso il sapore come le commesse
Al reparto profumi della Rinascente

A Milano che brutto cielo
Che fai, respiri davvero?
Dio lo sa che non ci credo

E poi ci siamo lasciati, fottuti e rivisti
E poi ci siamo baciati nei posti più tristi
Io ho ancora addosso il tuo sapore
Mi lasci sempre un buon sapore
Mi lasci sempre un buon

Mi lasci sempre un buon

Mi lasci sempre un buon

Notizie del giorno

Ti potrebbe interessare

Arriva Embalao, la nuova traccia tratta dall’album LA 167 del cantante portoricano Farruko, in collaborazione di White Star e la produzione di J. Cross.
Le discoteche hanno ripreso la loro attività: si può tornare a ballare, continuando a rispettare le regole imposte dal governo.