In futuro ascolteremo solo tracce velocizzate?

Le versioni velocizzate dei brani stanno diventando più famose delle canzoni originali stesse.

Le versioni velocizzate dei brani musicali stanno diventando più famose delle canzoni originali stesse. E la conferma arriva anche dal The Guardian.

Leggi l’articolo per scoprirne di più!

ph Getty Images

Le persone scoprono le versioni originali delle canzoni solo dopo aver ascoltato quelle velocizzate: questo è quanto riferito da Nima Nasseri, global head of A&R Strategy di Universal Music Group. E infatti, anche sulle piattaforme di streaming, le “sped up songs” stanno acquistando sempre maggiore importanza.

La tendenza a creare questo tipo di tracce musicali è nata su TikTok. Per dar vita alle coreografie dei loro trend, gli utenti optano per l’utilizzo di versioni velocizzate: si pensi ai brani “Bloody Mary” di Lady Gaga e “The One That Got Away” di Katy Perry – due canzoni uscite rispettivamente nel 2011 e 2010 -, ma anche alle numerose canzoni di Oliver Tree e al brano  “Sure Thing” delle Blackpink (cover del brano di Miguel). Tutti pezzi pubblicati anni fa, che sono riemersi recentemente e hanno avuto un enorme riscontro di pubblico, anche ( e soprattutto) grazie alle loro versioni velocizzate. Ma a cosa può portare questa tendenza? In futuro ascolteremo solo tracce accelerate?

Le Sped Up Version, proprio come le Slowed & Reverb, circolano da circa 20 anni sui servizi musicali, ma difficilmente accadeva che venissero ascoltate prima delle loro versioni originali.

Leggi anche: Il mistero dietro Unrecord, il nuovo videogame sparatutto

Notizie del giorno

Ti potrebbe interessare

Il video di “Shatterproof” mette in scena uno dei capitoli più nobili della tradizione dell’artista: il balletto classico. 
Il brano, pubblicato dopo l’esibizione ai Latin Grammy Awards 2023, è contenuto nel suo nuovo album “COSMO”.