Enjoy the Silence dei Depeche Mode nel re-edit di Marcello Niespolo

Arriva su Radio Ibiza il nuovo re-edit di Enjoy the Silence dei Depeche Mode, singolo del 1990 tratto dall'album Violator.

Arriva in rotazione radiofonica su Radio Ibiza, il re-edit di Marcello Niespolo del singolo del 1990 dei Depeche Mode “Enjoy the Silence” tratto dal settimo album “Violator” in studio della band britannica formatasi a Basildon nel 1980. La band attualmente è formata da Dave Gahan (voce), Martin Gore (chitarra e tastiere) ed Andy Fletcher (tastiere, basso e portavoce). Mentre la formazione originaria comprendeva anche Vince Clarke (tastiere, chitarra, cori, drum machine), il quale ha lasciato la band nel 1981 per fondare gli Yazoo con Alison Moyet e in seguito gli Erasure con Andy Bell.

Enjoy the Silence, è il pezzo cult dei Depeche Mode, che portò al gruppo la vittoria nel 1991 di un BRIT Award nella categoria “Miglior Singolo Britannico”. Un successo internazionale, che ancora oggi è sulla cresta dell’onda ed anche il video, diretto da Anton Corbijn, è uno dei più celebri del gruppo inglese in cui Dave Gahan, travestito da re e con in mano una sdraio – una chiara ispirazione a Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry – attraversa differenti luoghi dalle Alpi in Svizzera sino al Portogallo. L’idea del regista e fotografo olandese era quella “di un re che possedeva tutto ciò che si possa desiderare, ma che cercava solo un posto dove sedersi”; anche se inizialmente, i quattro rifiutarono l’idea di Corbijn, il video fu girato lo stesso. Nel 2008 anche il gruppo musicale pop britannico Coldplay si ispirò a questo cortometraggio per la realizzazione di uno dei due video relativi al singolo Viva la vida, il frontman Chris Martin, vestito da re, si muove in vari luoghi, come – per l’appunto – nel video di Corbijn.

Qui di seguito riportato il testo di Enjoy the Silence:

Words like violence
Break the silence
Come crashing in
Into my little world
Painful to me
Pierce right through me
Can’t you understand?
Oh, my little girl

All I ever wanted
All I ever needed
Is here in my arms
Words are very unnecessary
They can only do harm

Vows are spoken
To be broken
Feelings are intense
Words are trivial
Pleasures remain
So does the pain
Words are meaningless
And forgettable

All I ever wanted
All I ever needed
Is here in my arms
Words are very unnecessary
They can only do harm

All I ever wanted
All I ever needed
Is here in my arms
Words are very unnecessary
They can only do harm

All I ever wanted
All I ever needed
Is here in my arms
Words are very unnecessary
They can only do harm

Notizie del giorno

Ti potrebbe interessare

Torna dal 7 al 10 Luglio 2022 in Romania – per la quarta edizione – il Neversea Festival, il più grande live europeo musicale sulla spiaggia.
Il duo francese ai nostri microfoni tra ultime produzioni e come hanno scalato il successo…

© POWER RADIO srl C.F. e P.IVA 06157210631 

Privacy Policy | Cookie Policy